Everyday uniform

 photo 63618_zpse6f0ee76.jpg

 

I remembered that I did prepare this inspiration post, before what happened. This one is has much more cosy-sweet point of view compared to the last one. Let’s start from the hair: even if I’m used to wear straight hair, sometimes I want to have them away from my face. And what’s better for that than braids? They really on everyone heads right now, but let’s be honest those messy-but-in-fact-really-structured looks are not an everyday thing, expecially if you like me are always in hurry. So in these cases I go for a couple of fishtail braids like in the picture and in couple minutes my hair are done! tutorial here :)

Mi sono ricordata di aver preparato un nuovo inspiration post, prima di quello che è successo. Questo è molto più dolce e comodo rispetto a quello dell’altra volta. Partiamo dai capelli: anche se di solito preferisco portare i capelli lisci e sciolti, a volte ho proprio voglia che mi stiano lontani dal viso. E cosa c’è di meglio per questo delle trecce? Nonostante siano molto di moda, siamo onesti questi look definiti ‘messy’ sono in realtà molto strutturati e non sono proprio una cosa da tutti i giorni, per di più se come me siete sempre in ritardo o di fretta. Quindi in questi casi preferisco optare per due fishtail braid come nella foto, e in un paio di minuti i miei capelli sono pronti! Qui il tutorial :)

Continua a leggere

I was here

 photo DSCN2200_zpse047fb34.jpg

 

Today I’m feeling quite better, so this morning I decided to go out for grocery, covering myself a lot. In the end I loved my outfit more than expected so we took some photos! I think the majority of the love comes from my homemade coat, I always feel happy in it.

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Oggi mi sento abbastanza meglio, quindi ho deciso di uscire per fare la spesa, coprendomi un sacco. Alla fine ho realizzato che l’outfit che indossavo mi piaceva molto più del previsto e quindi abbiamo deciso di scattare qualche foto! Penso la maggior parte dell’amore per l’outfit venga dal mio cappotto fatto in casa, mi sento sempre felice quando lo indosso. Purtroppo il dottore mi ha detto che date le mie condizioni fisiche sarebbe meglio non andassi a spalare nelle zone alluvionate, ma vi rinnovo il mio invito, in questo weekend, se potete andate ad aiutare queste persone, che ne hanno veramente bisogno!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

Justified absence

 photo WP_20141014_001_zps54acb8fd.jpg

 

I completely disappeared from blog and social networks this week. These were bad days because in my town and in Parma we had a terrible flood. All the phone lines and internet were down, but also many houses were terribly damaged by water and mud. I live right in front of river Parma, like you’ve probably seen in most of the photos, and now I can say that we’ve been so lucky, water stopped right less than a meter under the wall you see in the picture. But very close to my house, water went out with a lot of demages. In these days everyone helped in every way possible so you can understand I didn’t have will or time to shoot outfits or other things, but only to roll up my sleeves.  Also I was kinda forced to go to university, because when everyone was helping around the only thought of our dean was ‘Not my problem if students can’t come to university’, sometimes these people should really have pain like this to understand. Colorno is good now, but Parma is not, many people don’t have an house anymore. If there’ll be any campaign to help them, I promise, I’ll do anything in my power to spread the word. Now to complete these terrible week I’m in bed with fever. Hope I’ll be good soon to go back helping people and to restart regular posting. Now I send to you all my love, see you soon! xoxo

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Sono completamente scomparsa dal blog e dai social network questa settimana. Sono stati giorni bruttissimi perchè qui nel mio paese c’è stata una terribile esondazione. Tutte le linee telefoniche e internet erano down, ma non è il problema peggiore, infatti molte case sono state danneggiate dall’acqua e dal fango. Io vivo proprio di fronte al torrente Parma, come probabilmente avrete visto in molte foto, e ora posso dire che siamo stati molto fortunati, l’acqua si è fermata meno di un metro la cima della mura che vedete nella foto. Ma molto vicino a casa mia l’acqua è uscita causando diversi danni. In questi giorni ognuno ha aiutato come poteva, quindi potete facilmente capire come non avessi voglia di scattare foto di outfit o qualsiasi altra cosa, ma solo di rimboccarmi le maniche. Inoltre sono stata anche abbastanza forzata ad andare all’università, perchè quando tutti si impegnavano per dare una mano e le strade erano impraticabili l’unico pensiero della nostra rettrice è stato ‘non è un problema mio se gli studenti non riescono ad arrivare all’università’, certe persone dovrebbero proprio trovarsi in mezzo a situazioni come queste e capire. Colorno sta bene ora, ma Parma no, molte persone non hanno nemmeno più una casa. Se mai si organizzasse una campagna farò ogni cosa in mio potere grazie al blog e ai canali social per spargere la voce e aiutarli. Per completare questa settimana terribile ora sono a letto con la febbre, spero di star meglio presto per tornare ad aiutare chi ha bisogno e riprendere a postare regolarmente sul blog. Per ora vi mando tutto il mio amore, ci vediamo presto!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare.

P.P.S. Se siete di zona procuratevi un paio di stivali di gomma e venite a dare una mano a Parma, vi sarà data una pala e i secchielli, può sembrare una cavolata, ma insieme possiamo fare tanto!

Party and party and yeah!

 photo DSCN2195_zps03ad0972.jpg

 

Another grey day in Colorno, this is why I decided to wear this red shirt, to put a little color around town.

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell I’ll be happy to follow you back!

Un’altra giornata grigia a Colorno, per questo ho deciso di indossare questa camicia rossa e portare un po’ di colore in giro per il paese.

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

I was missing, missing you

 photo DSCN2183_zpsb42b2f8b.jpg

 

Something unbelivable happened! Yesterday I came out from university before it was dark outside and also when I was back in Colorno it wasn’t raining so we had the chance to shoot my outfit! Unlucky me the weather changes every half an hour so I’m not able to wear bare legs, sandals and so on, but the good oversize sweater paired with jeans and sneakers is always a good choice, adding something special like this tie!

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

E’ successo qualcosa di incredibile! Ieri sono uscita dall’università prima che fosse buio e quando sono tornata a Colorno non stava piovendo così siamo riuscite a scattare qualche foto del mio outfit! Sfortunatamente però il tempo cambia ogni mezz’ora quindi non posso permettermi di indossare abiti che mi lascino le gambe scoperte o i sandali, ma adattarmi al buon abbinamento maglione oversize, jeans e sneakers non è mai una brutta idea, specie se aggiungo accessori particolari come questa cravatta!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

Fashion Icon: Audrey Hepburn

 photo Audrey_Hepburn-bellerina_zps9bdfe9dc.jpg

 

Again a woman from my list of fashion icons. Again a woman whom style is loved and appraciated by practically every woman in the world. Audrey Hepburn’s grace and style are history. She was Givenchy muse and with him they redifined the concept of glamour. Her silouette is something most of us can just dream about but we can take inspiration from her perfect simple combinations. I think she was and still is an ambassador of a thing that everyoneone of us should remember: less is more. And what would it be little black dress if it wasn’t for her and of course Hubert de Givenchy? Here’s a gallery of my favourite photos, hope you like them!

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Ancora una donna dalla mia lista di fashion icon. Ancora una donna il cui stile è amato apprezzato praticamente da tutte le donne del mondo. Lo stile e la grazia di Audrey Hepburn sono storia. E’ stata la musa di Givenchy e con lui ha ridefinito il concetto di glamour. La sua silouette è qualcosa che molte di noi possono solo sognare, ma possiamo decisamente ispirarci ai suoi abbinamenti così semplici e comunque così perfetti. Credo che sia stata e sia tutt’ora nella storia della moda un’ambasciatrice di una cosa che ognuna di noi dovrebbe ricordare: less is more. E poi vorrei dire, cosa sarebbe il little black dress senza di lei e ovviamente Hubert de Givenchy? Eccovi una gallery delle mie foto preferite, spero vi piacciano!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

Fashion icon: Coco Chanel

 photo COCO-CHANEL-5_zps0a3a4126.jpgAnother thing I want to show you is the list of my fashion icons and my occasional style chrushes. I currently have nine women who inspire me everyday, some more ‘common’ and some more ‘unconventional’, and along with them I got some style crushes who come and go. What I want to do is create a post dedicated to each one of them full of inspiring photos. Today I’ll start with a woman that I think is everyone’s fashion icon: Coco Chanel. You all know how she became a symbol of style and charm rebuilding the concept of femininity adding some male style in to typical woman wear. If it wasn’t for her I wouldn’t be this addicted to male items in girly looks, hats and total black. Here are my favorite photos, hope you like them!

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Un’altra cosa che voglio mostrarvi è la mia lista di fashion icon e style crush. Posso dire avere nove donne che mi ispirano ogni giorno, alcune più ‘comuni’ e altre più ‘insolite’, e insieme a queste ho degli style crush che vanno e vengono. Quello che voglio fare è creare dei posti dedicati ad ognuna, pieni di foto. Oggi inizierò con una donna che credo sia la fashion icon di tutte noi: Coco Chanel. Tutte voi sapete come sia diventata un simbolo di stile e charm ricostruendo il concetto di femminilità aggiungendo lo stile maschile nel tipico modo di vestire delle donne. Se non fosse per lei non sarei così appassionata dagli accessori maschili negli outfit superfemminili, dei cappelli e dei total black. Eccovi le mie foto preferite, spero vi piacciano!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

Everyday uniform

Studying and having friends in a different city from where I live, teached me to create everyday an outfit that can last from morning to night, with make-up and hairstyle too. I go to college in the early morning and I spend most of the day there, but sometimes it happens to have our breaks and I don’t really want to stay there studying so I go with my mates to a restaurant or I meet some friends for a coffee. And en the evening, when I finish? It could happen that we go for an aperitif, a dinner, cinema or just a walk to calm down after a long day, or most of the time I have to go to the supermarket to buy something to eat for me and grandma. And I’m a perfectionist you know, so everytime I have to look perfect for all these situations! Mostly in these busy days I don’t have the time to shoot my outfits, this is why I decided to create this new kind of posts where I show you some inspirations for my (and of course yours) everyday uniform!

Studiare e avere amici in una città diversa da quella in cui vivo mi ha insegnato a creare ogni giorno un outfit che possa durare dalla mattina alla sera e con questo il trucco e i capelli. Normalmente vado al campus la mattina presto e ci passo la maggior parte della giornata, ma a volte capitano quei giorni con le ore buche in cui proprio non mi va di rimanere lì a studiare e con i miei compagni decidiamo di andare a pranzo in qualche ristorante o incontro qualche amico per un caffè. E la sera quando finisco? A volte mi capita di andare a qualche aperitivo, a cena fuori, al cinema o a fare una semplice passeggiata per scaricare i nervi dopo una giornata intensa, o semplicemente a fare la spesa per me e la nonna già che mi trovo in città. E si sa, sono una perfezionista, quindi ogni volta devo avere l’outfit giusto per tutte queste situazioni! La maggior parte delle volte in queste giornate piene di impegni non ho nemmeno il tempo di scattare le foto dei miei outfit, ed è per questo motivo che ho voluto creare questo tipo di post dove condivido le mie ispirazioni per i miei (e i vostri) look di questo tipo!

 photo Senzatitolo-1_zps0f36f8d0.jpg

 

Continua a leggere

Courage

 photo DSCN2179_zpsb1e9548e.jpg

 

Courage. My first tattoo. I always believed that if you write or draw something on your body for the rest of your life has to be something with a huge meaning to you. Maybe not immediate for the ones who see it, but definitely part of your life. What this tattoo means to me? Well, I’ve been throughout a very bad period. I’d lost the faith in the world I live in and even if I was completely sure of how great I am, well I was scared of all the rest. I’ve been throughout anxiety and insomnia and for a long period I’ve closed it all inside me. Then a day my dad saw me crying for an exam that I was going to have the day after, an exam very well prepared believe me, and he looked me in the eyes and he just said ‘you’re the bravest person I’ve ever met’. That made me shaken. It was like everything that was forcing me not to think clearly was vanished. And I remembered. I remembered all the things I’ve been throughout all my life, a lot of bad things, and how everytime I make it all by myself, or better me and my courage. You’ll never see me asking for help and in that moment I’ve understand why, because I’m conscious of my big, BIG courage that makes me feel like I can do anything. So here’s my biggest motivation for this tattoo. Anxiety is a monster, and will never die, so one day, if it come back, I’ll look at myslef in the mirror and I’ll win again. But actually is not just that. There is more in this tattoo. Starting from the language: I really like the fact that you can read it both in english and french, but for me is mostly french. Why? In all this I wanted also to celebrate my love for Paris and France in general, land that I know very well. I don’t even remember how many times I was there so is why I call it my home away from home. As you’ve maybe read in my posts about Paris, everytime I go there I fall in love more than the time before and I get completely lost, I forget about ‘real life’ and I close myself in a magical, romantic, artistic world that I found only there. And what about French? I can fluently read and speak this language and even if in high school I’ve hated it, after getting my diploma, I did understand that the only thing I hated was my french teacher, and I’ve completely fallen in love with it. And I onestly say some of my favourite writers and poets are french, one for all: Charles Baudelaire. And there’s just one little thing more, that wasn’t exactly my first thought when I decide to make this tattoo, but came into my mind a little later. First text of my favorite couple in my favorite series was ‘courage’, and I was so happy when I’ve realized it (I’m talking about Kurt and Blaine in Glee)!

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Courage. Il mio primo tatuaggio. Ho sempre creduto che se scrivi o disegni qualcosa sul tuo corpo per il resto della tua vita deve avere un significato immenso per te. Forse non immediato per chi lo vede, ma decisamente parte della tua vita. Cosa significa questo tatuaggio per me? Beh, ho passato un bruttissimo periodo. Ho perso la fiducia nel mondo che mi circondava e anche se ero completamente sicura di quanto io fossi formidabile, ero spaventata da tutto il resto. Sono passata attraverso ansia e insonnia e per un lungo periodo mi sono tenuta tutto dentro. Poi un giorno mio papà mi ha vista piangere per un esame che avrei avuto il giorno seguente, un’esame molto ben preparato credetemi, e mi ha guardata negli occhi e mi ha detto semplicemente ‘sei la più coraggiosa che io conosca’. Questo mi ha scossa. E’ stato come se tutto quello che fino ad ora mi aveva obbligata a non pensare lucidamente fosse scomparso. E ho ricordato. Ho ricordato tutto le cose che avevo passato nelle mia vita, molte difficili, e come ogni volta io ce l’abbia fatta da sola, o meglio io e il mio coraggio. Non mi vedrete mai chiedere aiuto e in quel momento ho capito perchè, perchè sono cosciente del mio grande, immenso coraggio che è capace di farmi sentire come se potessi fare qualsiasi cosa. Quindi questa è la motivazione più grande per il mio tatuaggio. L’ansia è un mostro, e non morirà mai, quindi un giorno, se dovesse tornare, mi basterà guardarmi allo specchio per vincere di nuovo. Ma non è solo questo. C’è altro dentro questo tatuaggio. Partiamo dalla lingua: mi piace il fatto che si possa leggere sia in inglese che francese, ma per me è più in francese. Perchè? Perchè volevo celebrare anche il mio grande amore per Parigi e la Francia in generale, una terra che conosco molto bene. Non ricordo nemmeno quante volte ci sono stata, ed è anche per questo che la chiamo la mia seconda casa. Come forse avete letto nei miei post su Parigi, ogni volta che ci vado mi innamoro di più della volta prima e mi perdo completamente in un mondo magico, romantico e artistico che solo lì posso trovare, dimenticandomi completamente della ‘vita vera’. E cosa dire del francese? Lo parto e leggo bene e anche se al liceo lo odiavo, dopo il diploma ho capito che la sola che odiavo era la mia prof, e me ne sono innamorata. E devo onestamente dirvi che alcuni dei miei scrittori e poeti preferiti sono francesi, uno fra tutti: Charles Baudelaire. E c’è anche un’altra piccola cosa, che non è stato il mio primo pensiero quando ho deciso di farmi questo tatuaggio, ma è arrivata un po’ dopo. Il primo messaggio della mia coppia preferita del mio telefilm preferito è stato ‘courage’, ed ero molto felice quando me lo sono ricordato (parlo di Kurt e Blaine in Glee)!

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere

Milano

 photo DSCN2162_zpsfe598257.jpg
If you remember I told you that I was invited in a few parties during Milan fashion week. But I also told you that an important exam for my college was coming in a few days. Well during that week I had to decide ‘to go or not to go?’. I knew that a few parties wouldn’t occupy all my day, but i know myself enough to understand that once in Milan, also during fashion week, I wouldn’t be able to close myself in the hotel studying. What I decided in the end? To stay home. I know that maybe I have lost big opportunities but as soon as I finish my exams, as soon I’ll have more free time. After spending most of my birthday day (you see here how I’ve spent the night) on my quantum mechanics books I understood that I was a little exaggerating so with Ila and Ludo I decided to spend a day in Milan, just going for a walk and shopping. And I really enjoyed it! Here are the photos of my outfit and of my beloved Duomo, and of course of my double chocolate muffin ;)

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll be happy to follow you back!

Se vi ricordate vi avevo detto di essere invitata a qualche festa della Milano fashion week. Ma vi avevo anche detto che avrei avuto un esame importante nel giro di qualche giorno. Durante quella settimana ho quindi pensato ‘vado o non vado?’. Sapevo che qualche festa non avrebbe occupato la mia intera giornata, così come sapevo anche che una volta a Milano, poi durante la  fashion week, non sarei stata in grado di chiudermi in hotel a studiare. Cosa ho deciso alla fine? Di rimanere a casa. So di aver perso forse delle belle opportunità, ma prima finirò gli esami, prima avrò più tempo libero, aver rinunciato a queste feste vorrà dire (spero) avere più tempo per le prossime fashion week. Dopo aver passato però la maggior parte del mio compleanno sui libri di meccanica quantistica però (qui vedete come ho passato la serata) ho capito che stavo forse un po’ esagerando quindi con Ila e Ludo abbiamo deciso di passare una giornata a Milano solo per shopping e passeggiate. E vi dico la verità, me la sono proprio goduta! Eccovi le foto del mio outfit, del mio amato Duomo, e del mio muffin doppio cioccolato ;)

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere