Graduation holidays – day 8 – Seminyak, Pura Luhur Batukaru and Jatiluwih

564.1_IMG_6736_mia

Another morning at Puri Saron hotel means another morning where you don’t know what to choose for breakfast between all those yummy choices they have! After breakfast we found guide number 4, Made, that took us on the Eat, Pray and Love tour, a tour (with a new driver of course) to know more closely Bali traditions. The first step was the hindu temple (the majority of the population in Bali its Hindu) of Pura Luhur Batukaru, in the middle of the tropical forest, on the mountains. Since we made the purification and we carried offers (well Made carried for us) and we wore the typical balinese costume, we were able to attend the actual ‘mass’ where tourists are normally not admitted. This allowed us to visit the entire temple, normally tourist can see only the first part of it, and I can say that the faith of this people, celebrated with tiny offers like flowers or candies, in such a beautiful open spot moved me.

Un’altra mattina al Puri Saron hotel significa un’altra mattina in cui non sai cosa scegliere tra tutte le proposte gustose che hanno per la colazione! Dopodichè abbiamo trovato la nostra guida numero 4, Made, che ci ha portato nell’Eat, Pray and Love tour, un tour (con un nuovo driver ovviamente) per conoscere più da vicino le tradizioni di Bali. La prima tappa è stato il templio hindu (la maggior parte della popolazione a Bali è induista) di Pura Luhur Batukaru, in mezzo alla foresta tropicale, sulle montagne. Siccome avevamo fatto la purificazione e avevo portato delle offerte (in realtà Made le ha portate per noi) e indossavamo il tipico costume balinese, abbiamo potuto assistere alla vera e propria ‘messa’ dove i turisti non sono normalmente ammessi. Questo ci ha permesso di visitare l’intero templio, normalmente i turisti possono vedere solo la prima parte, e posso dire che la fede di queste persone, celebrata con piccole offerte come fiori o caramelle, in un luogo all’aperto e così bello mi ha emozionata.

Continua a leggere

Graduation holidays – day 2 – Doha And Singapore

8.2_IMG_6252_mia

The plane we took in Doha at 2 A.M. was directed to Singapore, still with Qatar airways. Maybe I watched the Han Solo movie on this flight, but for the majority of the time guess what? Yes. I’ve slept! We arrived in Singapore at around 3 P.M. and our driver was waiting for us inside the airport. We had to change our euros in local dollars, it was impossible to do so in Italy, and then we went to our hotel: Robertson Quay Hotel. We left our luggages and went out to take a taxi. In Singapore the best way to move around the city are for sure taxis, the city is full of taxi stands just look around you and you’ll find one. (Even if, I admit, I used to stop them wherever I was, also in the highway!) There are different types of cars and colors and depending on it you will be able to pay with your credit card or just by cash. The majority of taxi drivers we met were really kind and smiley, just be aware that their idea of english won’t be the same as yours and sometimes you will have to show them the name of the place or the street you want to go to on your phone. Our very first stop was the Flower Dome at Gardens By The Bay. Why not the Cloud Forest? You’ll may ask. Well, cause unlucky it was closed for maintenance. For the ones of you that don’t know it, Flower Dome it’s a conservatory inside Gardens By The Bay (which I will focus on later) where you can find the most typical plants you will find in Europe, Asia, Africa, America and Oceania, all grown in strange shapes. They also have a flower exposition that changes during the year (for us it was Dorothy of Oz) and one of the most exclusive restaurant in the city (or should I say state?): Pollen.

L’aereo preso a Doha alle 2 del mattino era diretto a Singapore, sempre con Qatar airways. Forse ho visto il film di Han Solo su questo volo, ma per la maggior parte del tempo indovinate un po’? Si. Ho dormito! Siamo arrivate a Singapore intorno alle 3 del pomeriggio e il nostro driver ci aspettava già dentro all’aeroporto. Abbiamo dovuto cambiare i nostri euro in dollari locali, era impossibile fare quest’operazione in Italia, e poi ci siamo dirette al nostro hotel: il Robertson Quay Hotel. Abbiamo lasciato le nostre valigie e siamo uscite per cercare un taxi. Questo è sicuramente il metodo migliore per spostarsi a Singapore, la città è piena di taxi stand, guardatevi attorno e sicuramente ne troverete uno. (Anche se, ammetto, io li fermavo un po’ dappertutto, anche sull’autostrada!) Ci sono diversi tipi di auto e colori ed in base a questi dipenderà se potete pagare con la carta o in cash. La maggior parte dei tassisti che abbiamo incontrato era gentile e sorridente, solo abbiate presente che la loro idea di inglese e la vostra non combaciano e spesso dovrete mostrare il nome o l’indirizzo del posto in cui volete andare sul telefono. Il primo stop è stata la Flower Dome ai Gardens By The Bay. Perchè non la Cloud Forest? Vi starete chiedendo. Beh, perchè sfortunate come sempre, era chiusa per manutenzione. Per chi di voi che non sa di cosa io stia parlando la Flower Dome è una serra all’interno dei Gardens By The Bay (su cui mi focalizzerò più avanti) dove troverete le piante più tipiche di Europa, Asia, America e Oceania, cresciute con forme strane. Hanno anche una mostra di fiori che cambia durante l’anno (per noi è stata Il Mago di Oz) e uno dei ristoranti più esclusivi della città (o dovrei dire stato?): Pollen.

Continua a leggere

Graduation holidays – day 1 – Milan and Doha

1_AUKU7700_mia

And here we are with the series of post dedicated to out trip in Asia. I was dithering if it was better to write all the legs in the first post, bu then I thought that it would have been more funny to discover them day by day. Line by line. Let’s start then with the first one: Milan Malpensa airport where we took the first of many flights: direction Doha in Qatar. It was impossible not to take a photo with my travelling outfit (I love wearing skirts or dresses, expecially on long flight cause I tend to swell) and luggages and eat some sugar for lunch while waiting to go on the plane.

Ed è così che inizia la serie di post riguardo il nostro viaggio in Asia. Ero indecisa se anticiparvi tutte le tappe nel primo post, ma poi mi sono detta che sarebbe stato più divertente scoprirlo di volta in volta. Riga per riga. Iniziamo perciò dalla prima tappa, l’aeroporto di Milano Malpensa dove abbiamo preso il primo di tanti voli: verso Doha in Qatar. Era impossibile non fare una foto col mio outfit da viaggio (preferisco sempre indossare gonne o vestiti, specialmente sui voli lunghi dato che tendo a gonfiarmi) e le valigie e mangiare un po’ di zuccheri per pranzo in attesa di salire sull’aereo.

Continua a leggere

Berlin: day 3

Berlino_341_mia

Like it has to be our morning started with breakfast. Since the one we had at our hotel the day before we decided to go out to do it. Precisely at Spitteleck and it was better and cheaper! We then moved to Charlottenburg; a place that surprised me positively. I’ve always been passionate with castles and palaces (guess why, I grew up in front of one the most beautiful ones we have in Italy!), and for me nothing in the world was better than Versailles. Well since the day we went visiting this complex of Palaces and gardens propriety of the Prussian Kings I have to re-think about that. Now I really think they can go side by side on my top 10 of best historical houses. I certainly advice you to go, but once there, don’t run from one place to another, take your audioguide and listen all the stories behind what you’re seeing. Now I’ll let the photos we took speak for themselvs, pay attention at rococo details, my favorite style in art and architecture that has is triumph in these buildings.

Come deve essere la nostra mattina è iniziata con la colazione. Vista l’esperienza del giorno precedente in hotel, abbiamo deciso di farla fuori. Precisamente da Spitteleck ed era migliore e meno cara! Ci siamo poi spostate a Charlottenburg: un posto che mi ha stupita positivamente. Sono sempre stata appasionata di castelli e palazzi (chissà perchè, sono cresciuta di fronte a uno dei più belli che abbiamo in Italia!), e per me non esisteva di meglio al mondo di Versailles. Beh, dal giorno in cui siamo state a visitare questo complesso di palazzi e giardini appartenuto ai re di Prussia ho ripensato a questa mia affermazione. Ora penso proprio possano stare fianco nella mia top 10 delle abitazioni storiche. Sicuramente vi consiglio di visitarlo, ma una volta lì non correte da una parte all’altra, prendete la vostra audioguida e ascoltate la storia dietro a quello che state vedendo. Ora lascio spazio alle foto, prestate attenzione ai dettagli rococò, il mio stile pittorico e architettonico preferito, che trova il suo trionfo in questi palazzi.

Continua a leggere

Strasbourg diary: Audioguide city tour, Christmas market, Grande Ile, Christian

86

Today I will start my guide to discover the best of Strasbourg with the audioguide city tour. Yes, to discover the smallest and superinteresting things of this city there’s nothing better than that. You take your audioguide at the touristic office for 5€ and you will go around the city centre with this voice (in many languages!) telling you all the secrets of what’s around you.

Oggi inizierò la mia guida per scoprire il meglio di Strasburgo con il tour della città con audioguida. Sì. per scoprire le cose più piccole e interessanti di questa città non c’è nulla di meglio. Prendete questa audioguida all’ufficio turistico per 5€ e girerete il centro della città con questa voce (in molte lingue!) che vi racconta tutti i segreti di ciò che vi circonda.

Continua a leggere

Misunderstood

DSCN0004

A couple of photos taken by mom. I’ve always thought that behind every portrait there’s a special way the photographer sees his or her model. It’s unique how a mommy see her little girl, as I’ll always be for her. One day I’ll be the mommy of someone and I’ll take my camera and shoot his or her portrait and it will be super special, because it will be full of my love. This is what I see in my mother’s ones. Even if we have many fights, even if we don’t see each other so much, there’ll always be something so very magical that connects us.

Un paio di foto scattate dalla mia mamma. Ho sempre pensato che dietro ogni ritratto ci sia un modo speciale in cui il fotografo vede il suo o la sua modella. E’ unico come una mamma vede la sua bambina, cosa che sarò sempre per lei. Un giorno anche io sarò la mamma di qualcuno e prenderò la mia fotocamera e gli o le scatterò un ritratto e sarà superspeciale, perchè sarà pieno del mio amore. Questo è quello che vedo in quelli di mia mamma. Anche se litighiamo spesso, anche se non ci vediamo molto, ci sarà sempre qualcosa di magico che ci unisce.

Continua a leggere

Alors On Dance

DSCN0003

It happened guys: my summer session of exams is over and hopefully will be the last one! I’ve only imagined this moment in my happiest dreams: no more super hot days spent on my books! Now I have a week of relax where I’ll go around Italy just to relax a bit and next saturday I’ll start working (and studying for september, ouch!), but my mind is like renewed! No holidays this summer, but I’ll recover after my deegree with a month long USA coast to coast 😉 And what are you planning to do this summer? Tell me in the comments!

E’ successo ragazzi: la mia sessione estiva è finita e spero sia l’ultima! Ho immaginato questo momento solo nei miei sogni più splendenti: niente più giorni caldissimi passati sui libri! Ora ho una settimana di relax dove andrò in giro per l’Italia per rilassarmi un po’ e da sabato prossimo inizierò a lavorare (e a studiare per settembre, ouch!), ma la mia mente è come se fosse rinata! Niente vacanze quest’estate, ma recupererò dopo la mia laurea con un mese di coast to coast degli USA 😉 E voi cos’avete in mente per quest’estate? Raccontatemelo nei commenti!

Continua a leggere

‘Cause I’m A Primadonna Girl

DSCN0189

Originality is the key for success. I don’t remember where I’ve heard this, but it’s definetely true. Everytime you do something try to rise above the others. Be brave, be you, do the thing that represents you and you’ll be noticed, no matter what is your field, just do it. Start with little things and one day you’ll be big. Follow the light that’s inside you and you’ll win!

L’oroginalità è la chiave per il successo. Non ricordo dove ho sentito questa cosa, ma è decisamente la verità. Ogni volta che fate qualcosa provate ad uscire dal coro. Siate coraggiosi, siate voi stessi, fate le cose che vi rappresentano e sarete notati, non importa quale sia il vostro campo, semplicemente fatelo. Iniziate con le piccole cose e un giorno sarete grandi. Seguite la luce dentro di voi e vincerete!

Continua a leggere

C’mon be my baby c’mon

DSCN0014

Have you ever had the desire of having fun without any worry? Call your dearest friends when the weekend calls, go out without a destination just for one night? This is what we’ll do tonight, it’s forbidden to think about anything but ourselvs, to a beautiful evening that we know when it starts, but when it ends. If you don’t hear about me anymore it means that I didn’t came back ahah! Just kidding, tomorrow morning we go back to real life, but tonight I’m not here for anyone. We need more nights like this! I hate trite things: dining always at the same restaurant, taking drinks always at the same bar e go dancing always at the same disco. When I can release myself I spend those nights that are written in my story. In the pictures another of my work outfits, fresh, light and pink, a little crazy, like I love it! What are your programs for tonight guys?

Avete mai una voglia matta di divertirvi senza pensare a niente? Quando arriva il weekend chiamare i vostri amici più cari, uscire senza una meta precisa e dimenticare il resto della vostra vita solo per una sera? Stasera si fa così, non si pensa a niente se non a noi stessi, a una bella serata che ha un’orario di inizio ma non si sa quando finirà. Se non mi sentite più è perchè non sono più tornata ahah! Scherzo, domattina si ricomincia con la vita vera, ma stasera non ci sono per nessuno. Ci vorrebbero pi spesso serate così! Odio le cose trite e ritrite: le cene sempre nello stesso ristorante, i drink sempre nello stesso bar e a ballare sempre nello stesso posto. Quando posso slegarmene passo le serate che poi si scrivono nella storia. Nella foto un’altro dei miei outfit da lavoro, fresco, leggero e rosa, un po’ fuori dal comune, come piace a me! Quali sono i vostri programmi per stasera invece? 

I was wearing:

United Colors Of Benetton tank | Vila skirt from Zalando | Vegaoo panty hose

Freakin’ good

DSCN0004

I’m writing this post with a bottle of detox next to me, it smells great, but the taste is terrible. Summer is coming and I have to pull away all those super good and unhealty things I’ve eaten in the past few months, like at Christmas time when I took these photos. I drink and drink and I think about all those freakin’ good meals like pumpkin tortelli, my grandma’s meatball and erbazzone. These are my comfort food, the one that I could eat forever and ever. Unlucky me my body gains weight immediately so I can never just taste them, but I always feel guilty. Too bad for a food lover like me! But right now I have just one thing in my mind: bikini body. So healty food and body cleaning are my go to for next month, wish me goodluck! The outfit is barely shown here, but it was pretty summerish even if I wore it in winter, if you work with a white coat you learn to dress light under it! Are you on a detox program too? Or on a diet? Tell me in the comments, I’d like to hear about it!

Scrivo questo post con al mio fianco una bottiglia di drenante, l’odore è buono, ma il sapore terribile. L’estate è alle porte e io devo mandare via tutte quelle cose buonissime e loffissime che ho mangiato nei mesi passati, come durante le feste natalizie quando ho scattato queste foto. Bevo e bevo e penso solo a bontà come i tortelli di zucca, le polpettine di mia nonna e l’erbazzone. Questi sono i miei comfort food, quelli che potrei mangiare per sempre. Sfortunamente il mio corpo prende peso solo a guardarli quindi non posso mai solo gustarmeli, ma mi sento sempre in colpa. Una disgrazia per una buona forchetta come me! Ma ora ho solo una cosa in mente: prova costume. Perciò cibo sano e detossificazione del corpo sono il mio obiettivo per il mio prossimo mese, auguratemi buona fortuna! L’outfit si vede poco in questi scatti, ma era molto estivo anche se l’ho indossato d’inverno, se lavori col camice bianco impari a vestirti leggera sotto! Siete anche voi sotto drenanti? O siete addirittura a dieta? Raccontatemelo nei commenti, mi piacerebbe saperlo!

Continua a leggere