Alors On Dance

DSCN0003

It happened guys: my summer session of exams is over and hopefully will be the last one! I’ve only imagined this moment in my happiest dreams: no more super hot days spent on my books! Now I have a week of relax where I’ll go around Italy just to relax a bit and next saturday I’ll start working (and studying for september, ouch!), but my mind is like renewed! No holidays this summer, but I’ll recover after my deegree with a month long USA coast to coast 😉 And what are you planning to do this summer? Tell me in the comments!

E’ successo ragazzi: la mia sessione estiva è finita e spero sia l’ultima! Ho immaginato questo momento solo nei miei sogni più splendenti: niente più giorni caldissimi passati sui libri! Ora ho una settimana di relax dove andrò in giro per l’Italia per rilassarmi un po’ e da sabato prossimo inizierò a lavorare (e a studiare per settembre, ouch!), ma la mia mente è come se fosse rinata! Niente vacanze quest’estate, ma recupererò dopo la mia laurea con un mese di coast to coast degli USA 😉 E voi cos’avete in mente per quest’estate? Raccontatemelo nei commenti!

Continua a leggere

Come sei

DSCN0001

This was supposed to be a simple outfit post, already written, edited and ready to be posted, but I’d feel numb without saying anything about Paris. My Paris. Who is following me probably knows my endless love for this city that I use to call home away from home. I’m writing now, on balance and with a clear mind. I discovered what happened yesterday morning when waking up I’ve read a message from a Parisian friend and I’ve fallen to pieces. I was reading the information on the internet and, I admit it, all I was feeling was anger. Like probably many of you, all I wanted to do was hurt those subjects, hit them in their ‘state’, as they call it. But after blowing off steam this initial anger I’ve realized that is exactly what they want from us, to have new excuses to hurt people and spread sorrow. The real way to destroy those ‘people’, if you can call them like that, is to keep living happily and in peace. On Thursaday I’ve posted a photo on instagram from my last trip to Paris where I was saying that I wanted to go back and this desire is not gone today, isn’t changed, I’m not afraid to go to Paris. As much as I’m not afraid to go to Rome, London, Washington and all the other places that these imbeciles will threaten to attack. I’ll stay myself, I’m not going to be the fearful or embittered version of me, I’ll stay like I am now. And you too, feel free to jump on the first plane to go to your favorite city, to go out in the streets, to be yourself with your dreams, your passions, the little things that make us different the one from the other, just like we are.

And now just a few words about the outfit, shooted by Ila just before sunset on brown tones, a color that I discovered I love to wear. I’ve also added a gold lipstick inspired by Prada’s Gold 001, do you like it? Hope you’re going to have a beautiful sunday 🙂

Questo doveva essere un semplice post di outfit, già scritto, editato e pronto da pubblicare, ma mi sarei sentita un’insensibile a non dire niente su Parigi. La mia Parigi. Chi mi segue da un po’ probabilmente conosce il mio amore infinito per questa città, che con un’espressione inglese bellissima, che non ha pari in italiano, chiamo ‘home away from home‘. Scrivo adesso, a conti fatti e con la mente lucida. Ho scoperto quello che era successo ieri mattina appena aperti gli occhi tramite il messaggio di un’amica parigina e il mondo mi è crollato addosso. Leggevo le informazioni su internet e, non ve lo nego, tutto quello che provavo era rabbia. Avrei voluto, come sarà sicuramente successo a molti di voi, fare del male a questi soggetti, colpirli in quello che loro chiamano ‘stato’. Ma dopo aver sbollito questa rabbia iniziale ho realizzato che questa è proprio la reazione che si aspettano da noi, per avere di nuovo scuse per fare del male e seminare dolore. Il vero modo per distruggere queste ‘persone’, se così vogliamo chiamarle, è fargli vedere che continuiamo a vivere felici e in pace. Giovedì avevo pubblicato una foto su instagram dal mio ultimo viaggio a Parigi dove dicevo di voler tornare e quella voglia oggi non mi è passata, non è mutata, io non ho paura di andare a Parigi. Così come non ho paura di andare a Roma, Londra, Washington e tutti gli altri posti che questi balordi vogliano minacciare di attaccare. Io rimarrò me stessa, non diventerò la versione impaurita o incattivita di me, rimarrò così come sono. E anche voi sentitevi liberi di prendere il primo aereo per andare nella vostra città preferita, di uscire per strada, di rimanere voi stessi coi vostri sogni, le vostre passioni, le piccole cose che ci rendono diversi gli uni dagli altri, così come siamo.

E ora due parole sull’outfit, scattato da Ila appena prima del tramonto, utilizzando diversi toni di marrone, un colore che ho scoperto di amare. Ho anche aggiunto un rossetto color oro ispirata dal Gold 001 dello show di Prada, vi piace? Vi auguro una buona domenica 🙂

Continua a leggere

How deep is your love

DSCN0102

A very quick post with one of my favorite combo: denim and red. They are compared to black and white for me, always a perfect mix when you have no idea of what to wear. This is a single photo because my camera descharged a second later ahah! This photo was taken before my surgery, last week, and this post is just to say I’m going well! I had the plaster cast removed this morning and now I have to rest for one more week, but I already feel like I’m having my right hand back like the old times and this makes me happy. I’m coming back guys!!

Un post molto veloce con una delle mie combo preferite: il denim abbinato al rosso. Sono comparabili al bianco e nero per me, un ottimo mix da indossare quando non si hanno idee. In realtà la foto è una sola perchè la fotocamera ha ben pensato di scaricarsi un secondo dopo! Questa foto è stata scattata prima della mia operazione, la settimana scorsa, e questo post è solo per dirvi che sto bene! Mi è stato rimosso il gesso stamattina e ora devo riposare per un’altra settimana, ma sento già che la mia mano destra sta tornando quella di una volta e questo mi rende molto felice. Sto tornando gente!!

I was wearing:

Rayban sunglasses | Zara shirt | Armani Jeans bag | Lol Jewels bracelet | United Colors Of Benetton jeans

#ExpoDay

DSCN0057

Today it’s time to tell you about my visit to Expo last June with my mum and my dad. I didn’t know exactly what to expect as I’ve heard different opinions about it, but what I can onestly tell you is that I’ve loved it so much! It’s not a secret that I love to travel and to try different types of food, and this two things are expressed completely in what I’ve seen.

Expo is really HUGE, I’ve spent there an entire day and I saw just a little bit of it. Unfortunately I hadn’t the chance to go back as I recently had an operation. The pavillons were all really beautiful from the outside, but what striked me the most is that the pavillons that offered the most in the inside were those made by state that are not so rich. I’m gonna tell you a little bit of them and my impressions as musch as this article could be used as a little guide for a visit to Expo 😉

Oggi è arrivato il momento di raccontarvi della mia visita all’Expo lo scorso giugno con i miei genitori. Non sapevo esattamente cosa aspettarmi poichè avevo sentito opinioni contrastanti a riguardo, ma quello che posso dirvi ora onestamente è che l’ho apprezzata davvero molto! Non è un segreto che io ami viaggiare e provare nuovi cibi e ho trovato queste due cose espresse perfettamente in quello che ho visto.

L’Expo è veramente grandissima, ci ho passato una giornata intera e comunque ne ho vista solo una piccola parte. Purtroppo non sono potuta ritornare questo mese poichè ho da poco subito un intervento chirurgico. Ho trovato tutti i padiglioni molto belli, ma quello che mi ha colpita di più è il fatto che quelli che offrivano maggiormente all’interno erano quelli rappresentativi dei paesi meno ricchi. Vi racconterò un po’ di ognuno e le mie impressioni a riguardo di modo che questo articolo possa funzionare un po’ come una piccola guida per una vostra visita all’Expo 😉

Continua a leggere

Doesn’t let go

 photo DSCN0007_zps1512964f.jpg

 

It’s been a month of personal photos silence. There’s a clear and simple explanation for it: rain. Rain every. Single. Day. God knows how I hate going out in the rain, which I’m forced to, you can imagine taking photos. But let’s talk about what I’m wearing: that jacket. I was with my mum, who wanted to buy me something, in a big shop that sells for the 90% designer items. I was hating everything, everything seemed so boring, until I saw HER (yes, my jacket is a she). Actually it was also one of those rare cheap items around! I immediately fall in love with it and bought it. A simple confirmation that pricey doesn’t mean beautiful, that you should wear what YOU like, not what people say is good and glamour 😉

P.S. Follow me on Bloglovin, Instagram and Twitter, if you’ll tell me I’ll follow you back!

E’ un mese ormai che non posto mie foto. La spiegazione è chiara e semplice: la pioggia. Pioggia ogni. Singolo. Giorno. Dio solo sa quanto odi uscire sotto la pioggia, cosa che sono costretta a fare, immaginatevi fare foto. Ma parliamo di quello che indosso: questa giacca. Ero con mia mamma, che aveva voglia di comprarmi qualcosa, in un grande negozio che vende per il 90% capi firmati. Più camminavo e più odiavo i vestiti esposti, tutto sembrava noiosissimo, finchè non ho visto LEI. Oltretutto era anche uno di quei rari capi a buon prezzo presenti nel negozio! Me ne sono immadiatamente innamorata e l’ho comprata. Una semplice riprova del fatto che costoso non significa bello, e che ognuno di noi dovrebbe indossare cioò gli piace e non quello che la gente dice essere di moda 😉

P.S. Seguitemi su Bloglovin, Instagram e Twitter, se me lo farete sapere sarò felice di ricambiare!

Continua a leggere