Strasbourg diary: Cathedral terrace, Le Moulin du Diable, Binchstub, Kronenbourg, Riesling and Bistrot et Chocolat

147

Third chapter of my guide to visit Strasbourg. Today we go back to the Cathedral, but not inside… upstairs! There’s not very much to explain, the pictures speaks for themselvs, from here you can see not only the entire city, but also Germany. Prepare yourself to climb the stairs and for the wind, but the exertion is completely worth it!

Terzo capitolo della mia guida per visitare Strasburgo. Oggi torniamo alla Cattedrale, ma non dentro… sopra! Nonc’è molto da spiegare, le foto parlano da sole, da qui potete vedere non solo la città intera, ma anche la Germania. Preparatevi a salire gli scalini e ad affrontare il vento, ma ne vale veramente la pena!

Continua a leggere

Annunci

Strasbourg diary: Audioguide city tour, Christmas market, Grande Ile, Christian

86

Today I will start my guide to discover the best of Strasbourg with the audioguide city tour. Yes, to discover the smallest and superinteresting things of this city there’s nothing better than that. You take your audioguide at the touristic office for 5€ and you will go around the city centre with this voice (in many languages!) telling you all the secrets of what’s around you.

Oggi inizierò la mia guida per scoprire il meglio di Strasburgo con il tour della città con audioguida. Sì. per scoprire le cose più piccole e interessanti di questa città non c’è nulla di meglio. Prendete questa audioguida all’ufficio turistico per 5€ e girerete il centro della città con questa voce (in molte lingue!) che vi racconta tutti i segreti di ciò che vi circonda.

Continua a leggere

Strasbourg diary: Barrage Vauban, Petite France, Saint Thomas, Cathedrale de Notre Dame, Saint Paul, Botanic garden, Maison Kammerzel and Palais Rohan

DSCN0001

As I’ve already told you, in September I moved in Strasbourg for work. It was hard and thrilling at the same time and since my very first walk there, I’ve felt in love with the city. It’s small, but really characteristic. You walk in the city centre and you feel like you entered in a fairytale with the tipical alsacian houses, the river and the bridges. What I would like to do with you is creating a small guide, in different episodes, of the best I’ve tried here. Just in case you want to visit, which I hardly recommend.

Come vi ho raccontato, a settembre mi sono trasferita a Strasburgo per lavoro. E’ stato duro e elettrizzante allo stesso tempo e fin dalla prima passaggiata mi sono innamorata di questa città. E’ piccola, ma molto caratteristica. Camminate nel centro della città e vi sentite come catapultati in una fiaba grazie alle casette alsaziane, al fiume e ai ponti. Quello che vorrei creare con voi è una piccola guida, in diversi episodi, del meglio che ho provato qui, in caso vogliate farci una visita, cosa che raccomando fortemente.

Continua a leggere

Happy 5th birthday The Queen Of Dreaming!

38_IMG_3600_sara

Like every year, here I am celebrating the birth of this little space of mine. And like every year I think back at the past year and well, lucky me it ended. It was probably the worst year of my life. In fact it was the year in which I forgot that I have a life, that I’m alive, I wasn’t interested anymore, I was just waiting to die. It was hars af, but I came out of that, I went living abroad all alone and I restarted from a new beginning. Speaking of which, we haven’t actually talk a lot since I moved, I will do a dedicated post soon, I promise, for now I’ll just let you know that probably I’m living the time of my life, and I’m so damn happy I took this decision! As you probably understood, this time I’m not superhappy to talk about my past year because it was full of darkness, the light came back just around september, so I’m just gonna leave here pictures from 2017 blog posts, thanking you for being the cutest followers and my friends (old and new!) and family for always being there for me, something easy to do when I’m happy and very difficult when the only thing I wanted to do was cry. Cheers to a better 2018 for all of us!!

Come ogni anno, eccomi qui a celebrare la nascita di questo mio piccolo spazietto online. E come ogni anno guardo indietro all’anno passato e grazie al cielo che è finita. E’ stato probabilmente l’anno più brutto della mia vita. Per meglio dire l’anno in cui ho dimenticato di averla una vita, in cui ho dimenticato di essere viva, non mi interessava più, aspettavo solo di morire. E’ stata terribilmente dura, ma ne sono uscita, mi sono trasferita da sola all’estero e ricomoinciato da un nuovo inizio. A proposito, non abbiamo parlato molto da quando sono partita, farò un post dedicato presto, promesso, per ora vi dico solo che sto vivendo un momento magico e sono così felice di aver preso questa decisione! Come probabilmente avrete capito, stavolta non sono molto lanciata a parlare del mio anno passato perchè si tratterebbe di parlare del buio che avevo dentro, la luce è tornata solo intorno a settembre, perciò vi lascerò qui una carrellata di foto dai post del 2017 ringranziando voi per essere dei follower fantastici e la mia famiglia e i miei amici (vecchi e nuovi!) per essermi sempre stati accanto, cosa facile da fare quando sono felice, terribilmente difficile quando l’unica cosa che mi interessava fare era piangere. Auguri di un migliore 2018 a tutti noi!!

Continua a leggere

Misunderstood

DSCN0004

A couple of photos taken by mom. I’ve always thought that behind every portrait there’s a special way the photographer sees his or her model. It’s unique how a mommy see her little girl, as I’ll always be for her. One day I’ll be the mommy of someone and I’ll take my camera and shoot his or her portrait and it will be super special, because it will be full of my love. This is what I see in my mother’s ones. Even if we have many fights, even if we don’t see each other so much, there’ll always be something so very magical that connects us.

Un paio di foto scattate dalla mia mamma. Ho sempre pensato che dietro ogni ritratto ci sia un modo speciale in cui il fotografo vede il suo o la sua modella. E’ unico come una mamma vede la sua bambina, cosa che sarò sempre per lei. Un giorno anche io sarò la mamma di qualcuno e prenderò la mia fotocamera e gli o le scatterò un ritratto e sarà superspeciale, perchè sarà pieno del mio amore. Questo è quello che vedo in quelli di mia mamma. Anche se litighiamo spesso, anche se non ci vediamo molto, ci sarà sempre qualcosa di magico che ci unisce.

Continua a leggere

Everiday uniform

dc2a72f9220c4dcf9f53c177d6d9a74f--heavy-highlights-strong-weave-highlights

Here it is my favorite column 😉 It all started yesterday night, while I was very bored at home as a storm blocked me from going out and I was scrolling down my facebook dashboard. I saw those hair and I stared at the photo for a few minutes thinking about the fact that a few days ago I’ve said to myself ‘we’re done with blonde, no way we are gonna be back to blonde in our life’. And then a photo changes everything, my hairdresser is going to hate me, believe me!

Eccola qua la mia rubrica preferita 😉 E’ iniziato tutto ieri sera, mentre ero molto annoiata a casa dato che un temporale mi ha impedito di uscire e scorrevo la bacheca di facebook. Ho visto questi capelli e ho continuato a guardare la foto per qualche minuto pensando al fatto che qualche giorno fa mi ero detto ‘basta col biondo, per nessun motivo torneremo bionde nella nostra vita’. E poi una foto cambia tutto, la mia parrucchiera mi odierà, credetemi!

Continua a leggere

Alors On Dance

DSCN0003

It happened guys: my summer session of exams is over and hopefully will be the last one! I’ve only imagined this moment in my happiest dreams: no more super hot days spent on my books! Now I have a week of relax where I’ll go around Italy just to relax a bit and next saturday I’ll start working (and studying for september, ouch!), but my mind is like renewed! No holidays this summer, but I’ll recover after my deegree with a month long USA coast to coast 😉 And what are you planning to do this summer? Tell me in the comments!

E’ successo ragazzi: la mia sessione estiva è finita e spero sia l’ultima! Ho immaginato questo momento solo nei miei sogni più splendenti: niente più giorni caldissimi passati sui libri! Ora ho una settimana di relax dove andrò in giro per l’Italia per rilassarmi un po’ e da sabato prossimo inizierò a lavorare (e a studiare per settembre, ouch!), ma la mia mente è come se fosse rinata! Niente vacanze quest’estate, ma recupererò dopo la mia laurea con un mese di coast to coast degli USA 😉 E voi cos’avete in mente per quest’estate? Raccontatemelo nei commenti!

Continua a leggere

All I Ever Wanted Was The World

DSCN0193

I was pretty silent at the beginning of the year. When I was back writing I wasn’t still able to tell you why and I’ve just kept being silent. Now I think it’s time. This January my beloved angel Lucy passed away. It was (and is) definetely the worst period of my life, the pain walks with me everyday and I’m not really able to say much more. It was like all my life moved to the background. I’ve lost the envy of doing anything from the smallest things to the big ones. I’ve started living again when Hunter became part of my life. I wasn’t ready for a new dog, the only idea made me angry with the world, she was my one and only and my heart was completely empty. But my parents borrowed me to this house where this pretty little face came out of a gate and started licking my hands. He was watching me directly in the eyes and it was like I was starting to breathe again. His mistress didn’t want him anymore as after one year and a a half she discovered that he has a little dysplasia and so he couldn’t start a life of beauty contests. In my mind the only thing that came out was ‘are you really giving away this super sweet dog just because he can’t compete? Even if he clearly loves you?’ the thing was done, he’ll come home with me, not one more second where they are not ready to love him as he deserves. I’m not going to say it was easy, the separation was really hard for him. We’re still helped by a canine reeducator and we’re making progress. After he understood that we’ve not kidnapped him, but we love him he became like our shadow and he stays always with us. I have my dark moments, but he tries his best to make me feel loved and I’m supergrateful.

Sono stata abbastanza silenziosa all’inizio dell’anno. Quando sono tornata a scrivere non ero pronta a dirvi perchè, perciò in qualche modo ho continuato a essere silenziosa. Ora penso sia arrivato il momento. Questo gennaio il mio piccolo angelo Lucy è venuta a mancare. E’ stato (ed è) sicuramente il periodo peggiore della mia vita, il dolore è con me tutti i giorni e non sono veramente in grado di spiegarvi cosa voglia dire. E’ stato come se tutta la mia vita passasse in secondo piano. Ho perso la voglia di fare qualsiasi cosa, dalle più piccole alle più importanti. Sono tornata a vivere quando Hunter è diventato parte della mia vita. Non ero pronta ad un nuovo cane, la sola idea mi faceva arrabbiare con il mondo intero, lei era l’unica e il mio cuore era completamente vuoto. Ma i miei genitori mi hanno portata in questa casa dove questo bel musetto è uscito da un cancello e ha iniziato a leccarmi le mani. Mi guardava dritta negli occhi ed è stato come se imparassi a respirare di nuovo. La sua padrona non lo voleva più siccome dopo un anno e mezzo ha scoperto che ha una piccola displasia all’anca e perciò non era più possibile iniziare la sua vita da campione di concorsi di bellezza. L’unica cosa che mi è passata per la testa in quel momento è stata ‘stai davvero dando via questo dolcissimo cane solo perchè non può gareggiare? Anche se è evidente l’amore che ha per te?’ la cosa era fatta, sarebbe venuto a casa con me, non un solo secondo di più in un posto dove non ti amano come meriti. Non vi dirò che è stata una passeggiata, la separazione è stata molto dura per lui. Stiamo tutt’ora lavorando con un rieducatore cinofilo e stiamo facendo progressi. Dopo che lui ha capito che non l’avevamo rapito, ma che lo amiamo è diventato la nostra ombra e sta sempre con noi. Ho i miei momenti bui, ma lui fa del suo meglio per farmi sentire amata e io non potrei essergli più grata.

Continua a leggere

‘Cause I’m A Primadonna Girl

DSCN0189

Originality is the key for success. I don’t remember where I’ve heard this, but it’s definetely true. Everytime you do something try to rise above the others. Be brave, be you, do the thing that represents you and you’ll be noticed, no matter what is your field, just do it. Start with little things and one day you’ll be big. Follow the light that’s inside you and you’ll win!

L’oroginalità è la chiave per il successo. Non ricordo dove ho sentito questa cosa, ma è decisamente la verità. Ogni volta che fate qualcosa provate ad uscire dal coro. Siate coraggiosi, siate voi stessi, fate le cose che vi rappresentano e sarete notati, non importa quale sia il vostro campo, semplicemente fatelo. Iniziate con le piccole cose e un giorno sarete grandi. Seguite la luce dentro di voi e vincerete!

Continua a leggere

The way you move

DSCN0164

I’ve never told you that I was a dancer when I was a little girl. My dancing career started around 8 and ended at 13. I loved dancing classes, even if loved playing softball the most. Now I dance mostly when I tidy my house and really less when I go to the disco. I have such good moves when I’m home alone and no one is watching me. Sometimes I imagine myself surrounded by dancers following my choreography and I ask myself: what if I didn’t leave it? It’s a little too late to come back dancing, but definetely not to fantasize! And what do you daydream about the most?

Today to show you this beautiful dress a type of photo I never do for the blog: selfies! They are actually one of my biggest addiction, but only for my instagram!

Non vi ho mai detto che ero una ballerina quando ero bambina. La mia carriera da danzatrice è iniziata intorno agli 8 anni ed è finita a 13. Mi piacevano le lezioni di danza, anche se mi piaceva di più giocare a softball. Adesso ballo soprattutto quando pulisco casa e molto meno in discoteca. Ho veramente degli ottimi passi quando sono a casa da sola e nessuno mi guarda. A volte mi immagino circondata da ballerini che seguono la mia coreografia e mi chiedo: e se non avessi mollato? E’ un po’ tardi per tornare a ballare, ma decisamente non lo è per sognare! E voi su cosa fantasticate di più?

Oggi per farvi vedere questo bellissimo vestito uso una tipologia di foto che non faccio mai per il blog: selfie! Sono effettivamente una mia ossessione, ma solo per instagram!

Continua a leggere